Il nuovo libro di Costanza Miriano: “Niente di ciò che soffri andrà perduto. Mistica della vita quotidiana”

0 Condivisioni

Recensione a cura di Maria Luisa Donatiello

Ecco il libro della piena maturità spirituale di Costanza Miriano. Non sorprendono la profondità, l’ironia, la tenacia della scrittura e delle idee, ma ora più che mai con Niente di ciò che soffri andrà perduto. Mistica della vita quotidiana (Sonzogno, 2020, pp. 143, € 15), la giornalista cattolica si afferma annunciatrice lucidissima della Verità. L’intento, neanche troppo celato, è l’annuncio della salvezza, della vittoria di Cristo su questa vita, sulle nostre storie all’apparenza storte e mal confezionate. Scrive l’autrice nell’Introduzione


Dio ci fa continuamente dei regali preziosissimi, solo che sono impacchettati proprio male


avolte Dio esagera: è come se per noi avvolgesse dell’oro nella carta di giornale. O degli orecchini di Cartier dentro un involucro da macellaio.

Illuminante il richiamo alla seconda chiamata che è esortazione all’amore perfetto, alla donazione totale di se stessi. Il tema della sofferenza lega tutte le storie del libro eppure, nonostante alcune protagoniste abbiano vissuto storie strazianti, tradimenti, malattie, violenze, non siamo certo al cospetto di un libro che lascia nella tristezza. Non possono farlo l’annuncio di Dio che ci ama e della vita eterna! Qui la sofferenza è vista come mistero e opportunità. Sapienti le parole in merito della Miriano:


Il punto non è che Dio ti faccia andar bene tutte le cose – ho cercato di dirle -, ma mettere il tuo limite in lui. Lo scopri e lotti con Dio, come Giacobbe, affronti le tue paure combattendo con lui, come Giacobbe al fiume Iabbok, ma alla fine vedi la scala che ti porta al cielo, una sorta di Stargate, di passaggio a un’altra dimensione.

Molte le citazioni bibliche, i parallelismi tra le figure della storia della salvezza e le donne di questo tempo di cui l’autrice narra le esperienze, tutte dolorose, ma che testimoniano che la speranza e la felicità sono possibili in questa vita!

È un libro Dio-centrico, Cristo-centrico! Le parole Dio, Gesù, Cristo ricorrono decine di volte! Allo stesso tempo è un libro pedagogico sul matrimonio, come esprime la bella esortazione dell’autrice di provvedere sempre alla manutenzione del matrimonio. È un libro al femminile solo all’apparenza, ne sono destinatari tutti: uomini e donne, mogli e mariti!

Diverse le presentazioni del libro che Costanza Miriano sta tenendo ed ha in programma di tenere in tante città italiane, occasioni preziose per incontrare l’autrice, che è sempre disponibile a confrontarsi direttamente con i lettori e curiosi.

Recensione già pubblicata da Informazione cattolica il 13/09/2020

Il matrimonio e la sua “manutenzione” nell’ultimo libro di Costanza Miriano

0 Condivisioni