L’AMORE CHE DECIDE DUE MEDITAZIONI IN UN TEMPO DI INDECISIONI di Luigi Maria Epicoco

0 Condivisioni

Recensione di Maria Luisa Donatiello

Edito dalla umbra Tau Editrice nel 2019 è un libro nato da due conferenze, Solo l’amore sceglie e Solo l’amore decide, tenute dall’autore noto sacerdote, su temi che spesso dati per scontati non se ne comprende il senso profondo: la vocazione, la libertà, l’amore nella sua accezione più vera e più alta.

L’uomo è esortato a operare delle scelte nella consapevolezza che  l’amore non è un sentimento, è una decisione non facile e non scontata!


Non siamo solo quello che sentiamo, noi non siamo i nostri sentimenti. Il grande errore del mondo contemporaneo è aver confuso la pancia con il cuore e il cuore con la pancia.

Suggestivo il parallelismo tra il viaggio di Cristoforo Colombo e il viaggio che ogni uomo intraprende vivendo.

Per molta parte della nostra vita noi pensiamo che la nostra vocazione siano le Indie. E invece ad un tratto scopriamo l’America. Finché non capiamo che anche noi abbiamo un viaggio, non riusciamo a capire che dobbiamo trovare il coraggio di affrontare tutto quello che ci capita dentro.
.

Se viaggiamo non lo facciamo senza meta né senza difficoltà, né senza correre rischi, ma operare delle scelte, sporcarsi le mani con la vita, stare in gioco perseguendo il bene sono cosa buona e giusta, giacché come è noto grandi peccati sono invece l’ignavia e l’omissione.

La nostra Vocazione è ricordarsi di avere una meta, di avere una destinazione. Tutti noi abbiamo una destinazione verso cui stiamo andando fin da quando la nostra vita è iniziata con una manciata di cellule. Questo significa avere una vocazione, vivere credendo che esiste un motivo.

L’uomo ha l’opportunità di viaggiare con il cuore più leggero se comprende di appartenere a Dio Padre che ci guida, un Dio che l’amore lo ha incarnato in un uomo, nel suo figlio Gesù Cristo e ce lo ha donato:


l’amore non è parlare bene dell’amore. L’amore è tale quando diventa qualcuno.

Nella seconda meditazione i temi affrontati sono il dono dei carismi, la carità, la santità, la pazienza, il sacerdozio.


Cos’è l’amore? Togliersi dal centro. Il nostro amore è un continuo lasciare la schiavitù di Egitto del nostro io per uscir fuori, verso una terra promessa. L’altro, il nostro fratello, le persone che abbiamo di fronte sono la nostra terra promessa. Paolo non spiega la Carità in astratto, spiega la Carità tenendo davanti ai propri occhi la comunità di Corinto. La Carità non è un carisma. La Carità è il modo in cui io uso quel carisma. Ci si fa santi non perché si ha un particolare carisma, ma per l’uso che si fa di quel carisma.

Un libro che scava dentro, fa luce sull’interiorità umana e rivela il senso profondo della vita.

 187 total views,  1 views today

0 Condivisioni